giovedì 15 giugno 2017

AIUTI ALLE NUOVE IMPRESE E RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO: MOZIONE M5S APPROVATA

Importante risultato conseguito martedì sera in consiglio comunale con l'approvazione della nostra mozione finalizzata a coniugare promozione economica e recupero del patrimonio edilizio esistente.
Nel territorio comunale sono presenti numerosi edifici sfitti o inutilizzati, alcuni dei quali versano in uno stato di degrado e abbandono da anni e necessiterebbero di opere di riqualificazione. Riteniamo che lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, che comportino la riqualificazione di spazi esistenti e inutilizzati, potrebbe migliorare le condizioni e l’attrattività del territorio circostante e favorire la crescita di tutta l’economia di indotto collegata.
Partendo da questi presupposti, con questa mozione abbiamo chiesto di prevedere forme di locazione gratuita e agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi richieda di collocare in spazi di proprietà comunale, agibili ma inutilizzati, una nuova attività imprenditoriale o una attività in essere da meno di un anno e provveda nel contempo (ove necessario) ad opere di riqualificazione degli stessi e alla loro manutenzione e cura durante tale periodo di utilizzo; di prevedere forme di agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi decida di intraprendere una nuova attività o lo abbia fatto da meno di un anno, occupando uno spazio di proprietà privata, agibile, situato nel territorio comunale e inutilizzato da almeno dodici mesi; di valutare la possibilità e la fattibilità di favorire le condizioni per la nascita in questi locali di spazi di “Coworking”, cioè di spazi condivisi da più professionisti indipendenti, seguendo le esperienze maturate in importanti realtà territoriali a noi vicine come Reggio Emilia e Mantova.
La mozione è stata approvata a maggioranza con un emendamento, presentato dal Pd, che alla possibilità di usufruire di agevolazioni fiscali ha aggiunto quella di concedere contributi ad hoc a queste attività. Forza Italia e Suzzara Civica hanno votato contro.

mercoledì 14 giugno 2017

SPANDIMENTO FANGHI, MOZIONE BOCCIATA

Ieri sera ancora una volta ci siamo scontrati con una decisione sorprendente della maggioranza, che ha bocciato la mozione del MoVimento 5 Stelle che proponeva di dotarsi di un regolamento per lo spandimento dei fanghi in agricoltura, un fenomeno in crescita in Lombardia.
I rischi derivanti dallo spandimento fanghi nei campi agricoli sono molteplici: producono molestie olfattive e contengono sostanze inquinanti e agenti patogeni derivanti dalle attività industriali e artigianali e dagli scarichi domestici, che non sarebbero individuati dalla legge nazionale vigente.
Se prendiamo ad esempio la realtà della provincia di Pavia, meta della maggior concentrazione nazionale di spandimento fanghi, vediamo che in quell’area si registrano i dati epidemiologici più preoccupanti rispetto al resto della regione Lombardia, con un’incidenza di tumori record nazionale. La correlazione con l’inquinamento di suoli e falde non può essere esclusa. L’aria a giorni alterni è pulita in Pianura Padana, le falde, una volta impattate da antibiotici, nitrati, solventi e pesticidi non si ripuliscono facilmente. Nei fanghi usati in agricoltura potrebbero esserci particelle, che non hanno mai fatto parte del ciclo della natura e che il terreno non recepisce: negli anni possono inquinare la falda acquifera ed i terreni finendo nell’acqua e nel cibo.
Con queste premesse e con un solido apparato normativo, che dimostra come i Comuni siano legittimati a stabilire le aree in cui tale attività è consentita e di converso le aree in cui invece è vietata, abbiamo proposto all'amministrazione comunale di dotarsi di un regolamento, come già fatto dal Comune di Rodigo nel 2012, proponendo anche un modello concreto, predisposto dal Consorzio Tutela Suoli Agricoli Lombardi.
Ma non c'è stato nulla da fare. Secondo la maggioranza Pd, non vi è la necessità di normare questa attività a livello comunale. Sulla stessa linea anche l'opposizione con Suzzara Civica che ha ribadito come si debba stare attenti a non ledere le attività produttive.
Per noi al primo posto vengono la salute dei cittadini e la tutela dell'ambiente. Questione di punti di vista, ovviamente. Giudicate voi.

martedì 13 giugno 2017

TRAFFICO, AIUTI ALL'IMPRENDITORIA E FANGHI: TRE MOZIONI DEL M5S IN CONSIGLIO

Questa sera, alle ore 21, torna a riunirsi il consiglio comunale per esaurire la trattazione di una serie di atti rimasti in sospeso ormai da diversi mesi. Tre sono le mozioni del MoVimento 5 Stelle.
Via Nievo - Via Villa Inferiore: accogliendo le istanze presentate dal comitato di cittadini, denominato "Petizione 18246", chiediamo che venga aggiornata e resa ben visibile la segnaletica indicante il divieto di transito in via Nievo – via Villa Inferiore per gli automezzi pesanti in entrambe le direzioni di marcia; che venga rimossa o modificata la segnaletica presente in via Marx, che invita a svoltare verso via Villa Inferiore per raggiungere aziende e realtà produttive situate all’altro capo della città e raggiungibili anche da altre direzioni esistenti; che vengano apposti cartelli segnaletici di obbligo di spegnimento del motore delle autovetture ferme in prossimità del passaggio a livello di via Villa Inferiore, in entrambe le carreggiate, mettendo in atto un’adeguata vigilanza del provvedimento, come previsto dal regolamento comunale di polizia urbana.
Aiuti alla nuova imprenditoria: chiediamo l'impegno dell'amministrazione a valutare la possibilità, compatibilmente con le risorse disponibili di prevedere forme di locazione gratuita e agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi richieda di collocare in spazi di proprietà comunale, agibili ma inutilizzati, una nuova attività imprenditoriale o una attività in essere da meno di un anno e provveda nel contempo (ove necessario) ad opere di riqualificazione degli stessi e alla loro manutenzione e cura durante tale periodo di utilizzo; di prevedere forme di agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi decida di intraprendere una nuova attività o lo abbia fatto da meno di un anno, occupando uno spazio di proprietà privata, agibile, situato nel territorio comunale e inutilizzato da almeno dodici mesi.
Limiti allo spandimento dei fanghi: chiediamo all'amministrazione di dotarsi di un regolamento sull’impiego dei fertilizzanti sui suoli del territorio comunale, contenente anche disposizioni sanzionatorie come già hanno fatto alcuni Comuni lombardi, come ad es. il Comune di Rodigo, e come predisposto dal Comitato Tutela Suoli Agricoli Lombardi.
La seduta si può seguire anche in streaming dal sito del Comune di Suzzara.

martedì 6 giugno 2017

SABATO 17 GIUGNO IL M5S IN PIAZZA A SUZZARA

Sabato 17 giugno, dalle 10 alle 12, saremo in piazza con il nostro gazebo informativo per incontrare i cittadini di Suzzara. Ci troverete in via XI Febbraio, in prossimità della torre civica.
Ci saranno i nostri attivisti e i due portavoce in consiglio comunale per ascoltare le vostre proposte e suggerimenti, per confrontarsi sui problemi della città.
Inoltre, continua la raccolta firme per richiedere l'installazione delle casette dell'acqua. Vi aspettiamo numerosi!