mercoledì 30 dicembre 2015

IL M5S DI SUZZARA E IL CASO DI VIA NIEVO-VIA VILLA INFERIORE

Sulla Gazzetta di Mantova di oggi è uscita un'intera pagina dedicata alla questione del traffico e dello smog in via Nievo e via Villa Inferiore a Suzzara. Se da un lato riteniamo lodevole la scelta di riservare così tanto spazio a un problema così serio, dall'altro siamo rimasti sorpresi e amareggiati che siano state riportate le posizioni dell'amministrazione comunale e degli altri due gruppi di minoranza, ma non quella del MoVimento 5 Stelle, che forse è stata, tra tutte le forze politiche, proprio quella più attiva su questo tema. Sicuramente sarà stato un errore, tutti possono sbagliare, ma riteniamo giusto ribadire di seguito quanto abbiamo fatto in questi mesi.
Abbiamo sempre sostenuto, più volte in consiglio comunale e in tutti gli atti presentati, che il dato delle circa 14.000 auto al giorno sia abnorme e rappresenti una potenziale emergenza dal punto di vista ambientale. Per questo abbiamo sempre sostenuto l'urgenza di avviare quanto prima una sperimentazione per cercare di ridurre e almeno dimezzare il flusso di auto, smistando il traffico su altre direttrici e favorendo la realizzazione di un percorso ciclopedonale a costo praticamente zero. Ma andiamo con ordine.
Il 17 dicembre del 2014 il consiglio comunale ha approvato all'unanimità la mozione con cui il M5S ha chiesto di istituire un tavolo tecnico di lavoro sulla viabilità per risolvere i principali problemi viabilistici della città (a cominciare da quello di via Nievo e via Villa Inferiore) e favorire lo sviluppo della mobilità ciclopedonale.
Il tavolo di lavoro, a cui hanno partecipato i consiglieri di tutte le forze politiche ad eccezione dI Forza Italia, ha lavorato per circa sei mesi con il supporto determinante di tecnici ed esperti di urbanistica e ha elaborato una serie di proposte, alcune delle quali, scelte dalla maggioranza, sono state presentate ai cittadini dall'amministrazione comunale nell'assemblea pubblica del 15 ottobre scorso.
Il 30 novembre 2015 il MoVImento 5 Stelle ha presentato un'interpellanza per conoscere la decisione dell'amministrazione comunale sul problema. Una "non decisione", a nostro avviso, quella dell'amministrazione, che di fatto ha preso ancora tempo; una "non risposta" che abbiamo giudicato inaccettabile.
Di fronte a questa situazione, il 15 dicembre scorso il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle ha presentato una mozione per chiedere all’amministrazione comunale un impegno concreto volto a promuovere un monitoraggio della qualità dell’aria lungo l’asse viario di via Nievo-via Villa Inferiore da effettuare con la collaborazione dell’ARPA. Abbiamo, quindi, chiesto che il Comune si attivi per richiedere l’installazione di una stazione mobile da inserire all’interno della rete di monitoraggio regionale della qualità dell’aria, che tenga conto anche delle polveri PM 2,5. La mozione sarà discussa nella prossima seduta del consiglio comunale.
Nel frattempo, vista la nascita di due comitati di cittadini in apparente disaccordo sulle sperimentazioni da attuare per ridurre il traffico, il MoVimento 5 Stelle vuole farsi promotore di un’occasione di incontro tra questi due comitati al fine di appianare le divergenze e trovare una strategia comune per conseguire l’obiettivo di avviare una sperimentazione e tentare di risolvere in tempi brevi la situazione.
Scusateci se ci siamo dilungati, ma lo abbiamo fatto per dovere di informazione.

venerdì 18 dicembre 2015

VIA NIEVO-VIA VILLA INFERIORE: IL M5S PROPONE DI SUPERARE LE DIVISIONI TRA CITTADINI

La questione dell’eccessivo traffico in via Nievo e via Villa Inferiore si sta purtroppo trasformando in quella che sembrerebbe una “guerra tra poveri”. Da un lato la maggioranza, per il momento, non intende avviare alcuna sperimentazione per tentare di ridurre il flusso veicolare (al di là di un intervento sulla cartellonistica), dall’altro al “Comitato Petizione 18246” si sarebbe contrapposto un altro comitato di cittadini residenti nella zona, contrari alle soluzioni prospettate nell’assemblea pubblica dello scorso mese di ottobre.
Siccome riteniamo che sul problema dell’inquinamento ambientale derivante da questo abnorme flusso di circa 13.000 auto al giorno ci debba essere massima condivisione e unità di intenti, il MoVimento 5 Stelle vuole farsi promotore di un’occasione di incontro tra questi due comitati al fine di appianare le divergenze e trovare una strategia comune per conseguire l’obiettivo di avviare una sperimentazione per tentare di risolvere in tempi brevi la situazione. Vogliamo ridurre il traffico veicolare, realizzare percorsi ciclo-pedonali sicuri a costo zero e ridurre al minimo i disagi per i residenti.
Riteniamo che le divisioni e le polemiche tra cittadini altro non facciano che favorire coloro che non intendono risolvere la questione. Ecco perché, secondo noi, si rende necessario trovare un punto di incontro e individuare percorsi e strumenti condivisi, lavorando sulle soluzioni emerse dal tavolo della viabilità e su altre possibili alternative che dovessero emergere e trovare piena condivisione da parte dei cittadini.

giovedì 17 dicembre 2015

VIA NIEVO-VIA VILLA INFERIORE: MONITORARE LA QUALITA' DELL'ARIA

Il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle ha presentato nei giorni scorsi una mozione per chiedere all’amministrazione comunale un impegno concreto volto a promuovere un monitoraggio della qualità dell’aria lungo l’asse viario di via Nievo-via Villa Inferiore da effettuare con la collaborazione dell’ARPA. Abbiamo, quindi, chiesto che il Comune si attivi per richiedere l’installazione di una stazione mobile da inserire all’interno della rete di monitoraggio regionale della qualità dell’aria, che tenga conto anche delle polveri PM 2,5.
L’art. 32 della Costituzione sancisce il diritto alla salute e uno dei compiti fondamentali del Comune dovrebbe essere quello di tutelare la salute dei propri cittadini, tramite programmi di prevenzione, controllo e monitoraggio. Riteniamo, infatti, che al di sopra di ogni altro elemento di valutazione, l’interesse prioritario deve essere sempre e comunque, rivolto alla tutela della salute e del benessere dei cittadini.
Questo monitoraggio della qualità dell’aria si rende necessario, soprattutto, alla luce delle recenti rilevazioni, effettuate dalle telecamere posizionate dall’amministrazione comunale, che hanno dimostrato che lungo l’asse viario di via Nievo-via Villa Inferiore transiterebbero ogni giorno circa 13.000 veicoli. La vicinanza della trafficatissima strada provinciale n.62 Cispadana non fa altro che accrescere l’entità del problema di natura ambientale.
L’auspicio è che su questa questione ci sia maggiore sensibilità e attenzione da parte della maggioranza, perché nessuna delle soluzioni presentate alla cittadinanza nel corso di un’assemblea pubblica, elaborate in parte dai tecnici del tavolo della viabilità per ridurre il traffico veicolare, ha avuto un seguito.
Vorremmo per Suzzara un futuro con meno auto e più percorsi ciclo-pedonali, non solo in questo tratto ma anche in diverse altre zone della città. Vorremmo anche dei cittadini più responsabili e meno attenti al loro piccolo orticello, disposti anche a qualche sacrificio per la tutela della salute e dell’ambiente che ci circonda.

domenica 13 dicembre 2015

DEFIBRILLATORI NELLE SCUOLE E SALA CIVICA DI SAILETTO DOMANI SERA IN CONSIGLIO

Domani sera alle ore 21 torna a riunirsi il consiglio comunale. All'ordine del giorno vi sono due atti presentati dal MoVimento 5 Stelle di Suzzara.
In apertura di seduta, durante il question time, presenteremo un'interpellanza sulla sala civica di Sailetto. Riteniamo che le sale civiche dislocate sul territorio rappresentino uno spazio di grande importanza per favorire momenti di aggregazione e di confronto tra i cittadini nelle frazioni suzzaresi e debbano essere mantenute in condizioni adeguate per ospitare incontri di carattere pubblico.
Due settimane fa, in occasione di una conferenza stampa e del nostro gazebo informativo che ci ha visto presenti nella frazione suzzarese, abbiamo constatato lo stato di estremo degrado delle pareti dei locali della sala civica di Sailetto. Inoltre, ci risulta che l’impianto di riscaldamento della sala non sia funzionante e questo contribuisce al proliferare di muffe e macchie di umidità su tutte le pareti.
Con questa interpellanza chiediamo all’amministrazione comunale se intenda attivarsi al più presto per procedere alla manutenzione dell’impianto di riscaldamento della sala civica di Sailetto e per attuare un intervento di risanamento delle pareti ammalorate.
Poi ci occuperemo di salute e di prevenzione con una nostra mozione con cui si chiede all’amministrazione comunale di intraprendere ogni iniziativa di propria competenza per promuovere la diffusione di dispositivi di defibrillazione presso tutte le sedi scolastiche del territorio comunale, in cui si svolgano attività motorie, e presso gli impianti sportivi, che ne siano ancora sprovvisti. Inoltre, riteniamo che in un comune di oltre 21mila abitanti come Suzzara sia necessario disporre in più punti della città di dispositivi mobili per la defibrillazione. Per questo motivo abbiamo chiesto all’amministrazione comunale anche di valutare la possibilità di installazione di postazioni pubbliche d’emergenza con defibrillatore in punti strategici della città quali parchi, ipermercati, associazioni di volontariato o comunque nei luoghi decentrati rispetto alla struttura ospedaliera.

giovedì 10 dicembre 2015

M5S SUZZARA SEMPRE IN MEZZO AI CITTADINI

Domani mattina, sabato 12 dicembre, saremo di nuovo in piazza con il nostro gazebo informativo. Ci troverete in via XI Febbraio, a due passi da piazza Castello, in occasione del mercato settimanale, dalle 10 alle 12. Insieme agli attivisti del gruppo, i due portavoce in consiglio comunale incontreranno i cittadini per ascoltare proposte, osservazioni e suggerimenti per migliorare la realtà suzzarese e per spiegare e rispondere a quesiti riguardo agli atti presentati in consiglio comunale. Sarà anche l'occasione per scambiarsi gli auguri di buone feste prima della pausa natalizia. Vi aspettiamo!

sabato 5 dicembre 2015

VIA NIEVO-VIA VILLA INFERIORE, TUTELARE LA SALUTE PUBBLICA!

Vogliamo esprimere tutto il nostro dissenso e la nostra preoccupazione di fronte alla non risposta data dal sindaco Ongari al problema dell’eccessivo traffico di via Nievo e via Villa Inferiore. In consiglio comunale sono stati resi noti gli ultimi dati ufficiali, che parlano di circa 13.000 veicoli che transitano ogni giorno lungo una strada che attraversa un’area residenziale, che sfrecciano in mezzo a villette e condomini, vomitando smog ora dopo ora, giorno dopo giorno. In una realtà come la nostra (una cittadina di poco più di 20.000 abitanti) ci sembra un’assurdità, una potenziale emergenza dal punto di vista ambientale che merita la massima attenzione.
Crediamo che fra i compiti dell’amministrazione comunale vi debba essere, innanzitutto, la tutela della salute pubblica. Eppure questi dati non sono stati sufficienti per prendere una decisione e provare a cambiare la situazione attraverso una possibile modifica sperimentale alla viabilità. Non sono bastati un comitato di cittadini esasperati, che in oltre un anno e mezzo ha raccolto oltre 400 firme, come non sono bastati mesi di lavoro del tavolo della viabilità, dove, con l’aiuto di tecnici ed esperti di urbanistica, abbiamo provato ad individuare alcune possibili soluzioni. Non è bastata un’assemblea con i cittadini, in cui la stragrande maggioranza dei presenti ha espresso la sua preoccupazione per l’impatto ambientale provocato dal traffico.
Riteniamo sia importante sensibilizzare l’opinione pubblica su questa problematica, che non trova risposta adeguata da anni. Riteniamo che sia opportuno e urgente compiere una scelta per individuare una possibile sperimentazione, fra quelle prospettate, per tentare di dare una risposta in tempi rapidi ad una questione che si trascina da troppi anni e che rappresenta, a nostro avviso, una potenziale minaccia dal punto di vista dell’inquinamento ambientale e acustico per tutte le famiglie residenti nella zona (e non solo).
L’intervento sulla cartellonistica, preannunciato dal sindaco in consiglio comunale, a nostro avviso, è una misura insufficiente. Quando si parla di 13.000 veicoli al giorno e, soprattutto, quando si parla di viabilità, ci sembra evidente che non si cambiano le abitudini delle persone semplicemente con dei cartelli che suggeriscano percorsi alternativi; occorre attuare delle modifiche alla viabilità per indurre e forzare uno smistamento adeguato ed equlibrato dei flussi di traffico dei veicoli in ingresso e in uscita. Occorre, quindi, fare scelte coraggiose, che possono anche scontentare qualcuno, ma devono avere come denominatore comune la salvaguardia della salute dei cittadini. Ecco perché su questa vicenda chiederemo l’intervento dei nostri portavoce in Regione e in Parlamento e ci attiveremo affinché si effettui un monitoraggio delle condizioni ambientali dell’area interessata sotto il profilo dell’inquinamento dell’aria e acustico.

mercoledì 2 dicembre 2015

SABATO 5 DICEMBRE INCONTRO CON I CITTADINI DI SAILETTO

Continua il nostro tour nelle frazioni. Sabato prossimo 5 dicembre, dalle ore 10 alle 12, saremo con il nostro gazebo informativo di fronte alla sala civica di Sailetto (strada Nazionale Cisa) per incontrare gli abitanti della frazione suzzarese.
Ascolteremo le proposte e le richieste dei cittadini e li informeremo sulle attività portate avanti dai portavoce in consiglio comunale. In seguito porteremo all’attenzione dell’amministrazione comunale le problematiche e le proposte che scaturiranno da questa occasione di incontro con la cittadinanza nel segno della democrazia partecipata, perché un cittadino informato e partecipe è il miglior garante dell’interesse generale di una comunità ed è il migliore presidio contro gli sprechi e le inefficienze. Vi aspettiamo!

martedì 1 dicembre 2015

TRAFFICO IN AUMENTO, SOLUZIONI ZERO!

Ecco un resoconto sintetico di quanto avvenuto ieri sera in consiglio comunale.
Via Nievo-Via Villa Inferiore - Per il momento non sarà avviata alcuna sperimentazione per risolvere il problema del traffico: questa è stata la risposta alla nostra interpellanza da parte del sindaco Ongari, che ha precisato che a gennaio si procederà con la revisione della cartellonistica e si cercherà di realizzare la rotatoria dell'incrocio con via General Cantore.
Intanto il flusso della auto aumenta: dalle 10.000 al giorno siamo passati a quasi 13.000. Secondo il MoVimento 5 Stelle di Suzzara quella dell'amministrazione, che di fatto prende ancora tempo, è stata una non risposta che giudichiamo inaccettabile. Intanto 13.000 auto al giorno continuano a vomitare smog nei polmoni dei residenti.
Modifica al programma triennale delle opere pubbliche - Il M5S ha votato contro questo aggiornamento del piano. Grazie a un allentamento dei vincoli sul patto di stabilità per il 2016, saranno investiti circa 3 milioni di euro in opere pubbliche. Non condividiamo le scelte politiche che sono state fatte, presentando una serie di interventi che, a nostro avviso, non rispondono a un disegno vero e proprio, ma che sembrano voler accontentare un po’ tutti, dando risposta sì ad alcuni problemi della città, ma trascurandone altri, secondo noi, ben più gravi ed urgenti, a cominciare dall'adeguamento antisismico degli edifici scolastici, che, vista l'età media delle nostre scuole, avrebbe meritato maggiore attenzione.
Piano per il diritto allo studio - Su questo piano abbiamo espresso voto contrario, perché di fatto non aggiunge nulla a quanto già visto e sentito negli anni passati sia sotto il profilo delle risorse che sotto quello dell'offerta formativa predisposta dal Comune. Inoltre, osservando le proiezioni relative alla popolazione scolastica per i prossimi anni, si nota che, mentre il numero di alunni della primaria si avvia verso un lento ma graduale calo, il numero di iscritti potenziali alla scuola secondaria sarà in continuo aumento fino al 2021. Quindi, serviranno nuovi spazi, servizi più qualificati e adeguati ed edifici a norma sotto tutti i punti di vista. Di tutto questo al momento non vi è traccia.
Nulla di fatto, infine, per quanto riguarda la nostra mozione sui dispositivi di defibrillazione: sarà esaminata nella prossima seduta, che dovrebbe tenersi il 14 dicembre, insieme al resto delle mozioni rimaste in sospeso.