lunedì 30 novembre 2015

TRAFFICO E DISPOSITIVI DI DEFIBRILLAZIONE NELLE SCUOLE STASERA IN CONSIGLIO COMUNALE

Questa sera torna a riunirsi il consiglio comunale. All'ordine del giorno vi sono due atti presentati dal MoVimento 5 Stelle di Suzzara.
Parleremo della situazione del traffico di via Nievo-via Villa Inferiore e, attraverso una nostra interpellanza, chiederemo all'amministrazione quale sperimentazione verrà avviata nella zona per tentare di ridurre il flusso di 10.000 veicoli al giorno. Da troppo tempo si attendono risposte concrete a questo problema. Vedremo se il lavoro del tavolo sulla viabilità, voluto dal M5S, e le richieste dei cittadini, avanzate nel corso di un incontro pubblico, avvenuto il mese scorso, saranno stati presi in considerazione dall'amministrazione.
Poi ci occuperemo di salute e di prevenzione con una nostra mozione con cui si chiede all’amministrazione comunale di intraprendere ogni iniziativa di propria competenza per promuovere la diffusione di dispositivi di defibrillazione presso tutte le sedi scolastiche del territorio comunale, in cui si svolgano attività motorie, e presso gli impianti sportivi, che ne siano ancora sprovvisti. Inoltre, riteniamo che in un comune di oltre 21mila abitanti come Suzzara sia necessario disporre in più punti della città di dispositivi mobili per la defibrillazione. Per questo motivo abbiamo chiesto all’amministrazione comunale anche di valutare la possibilità di installazione di postazioni pubbliche d’emergenza con defibrillatore in punti strategici della città quali parchi, ipermercati, associazioni di volontariato o comunque nei luoghi decentrati rispetto alla struttura ospedaliera.
Vi aspettiamo questa sera alle 21 presso la sala consiliare. Più tardi vi comunicheremo se sarà disponibile anche la diretta streaming (saltata nell'ultima seduta a causa di un guasto) per seguire i lavori anche da casa.

mercoledì 25 novembre 2015

VIA VILLA INFERIORE: IL M5S SOLLECITA L’AVVIO DI UNA SPERIMENTAZIONE

Nei mesi scorsi, nel corso di due sedute del tavolo della viabilità, abbiamo discusso della problematica del traffico eccessivo che interessa via Ippolito Nievo e via Villa Inferiore. In queste riunioni, a cui hanno partecipato un gruppo di professionisti ed esperti in materia urbanistica, l’assessore competente, i rappresentanti della maggioranza e di due gruppi dell’opposizione (M5S e Suzzara Civica), sono state esaminate ed elaborate alcune proposte per delineare delle possibili soluzioni, finalizzate alla diminuzione dei flussi di traffico, che, secondo i dati diffusi recentemente, si attesterebbero sui 10.000 veicoli al giorno lungo una via che attraversa il centro abitato.
Alcune delle soluzioni elaborate sono state presentate alla cittadinanza, nel corso di un incontro pubblico, tenutosi lo scorso 15 ottobre presso la sala civica di Suzzara.
Ieri il MoVimento 5 Stelle ha presentato un’interpellanza, che è inserita all’ordine del giorno del consiglio comunale di lunedì 30 novembre, per conoscere, a distanza di circa un mese e mezzo, quale sia la soluzione individuata dall’amministrazione comunale.
Riteniamo, infatti, che  sia opportuno e urgente individuare una possibile sperimentazione, fra quelle prospettate, per tentare di dare una risposta in tempi rapidi ad una questione che si trascina da troppi anni e che rappresenta, a nostro avviso, una potenziale minaccia dal punto di vista dell’inquinamento ambientale e acustico per tutte le famiglie residenti nella zona.
Così abbiamo chiesto di acquisire la documentazione ufficiale che attesta  i dati relativi ai flussi di traffico rilevati dalle telecamere posizionate in viale Virgilio e via Ippolito Nievo e di precisare quale sperimentazione, fra quelle prospettate alla cittadinanza, sarà avviata dall’amministrazione comunale, illustrandone tempi e modalità di attuazione.

domenica 22 novembre 2015

VIA NERUDA E VIA VILLA INFERIORE, LUCI IN ARRIVO?

In via Neruda, nella frazione di Brusatasso, e in via Villa Inferiore saranno installati dei punti luce ad energia solare. E' quanto abbiamo appreso dall'amministrazione comunale in risposta a due interpellanze del MoVimento 5 Stelle, presentate nell'ultima seduta del consiglio comunale. L'assessore Bianchi ha comunicato che gli interventi dovrebbero essere effettuati il prossimo anno, appena vi sarà disponibilità di risorse, visto che le opere erano già a bilancio quest'anno.
Abbiamo anche appreso che nel recente affidamento del servizio di illuminazione pubblica non sarebbero stati inclusi gli interventi per l'ampliamento dell'attuale rete di illuminazione della città e delle frazioni. Su questo abbiamo espresso il nostro dissenso, vista l'importanza dell'affidamento e l'esistenza di numerosi punti sul territorio comunale non serviti dall'illuminazione pubblica.
In ogni caso, attendiamo l'amministrazione alla prova dei fatti per vedere se alle parole seguiranno nei prossimi mesi gli attesi lavori, visto che l'assenza di punti luce in queste due strade era conosciuta e segnalata da molti anni.

sabato 21 novembre 2015

MOZIONE PER DOTARE LE SCUOLE E GLI IMPIANTI SPORTIVI DI DEFIBRILLATORI

Come gruppo consiliare del M5S di Suzzara abbiamo presentato una mozione con cui si chiede all’amministrazione comunale di intraprendere ogni iniziativa di propria competenza per promuovere la diffusione di dispositivi di defibrillazione presso tutte le sedi scolastiche del territorio comunale, in cui si svolgano attività motorie, e presso gli impianti sportivi, che ne siano ancora sprovvisti.
Come è noto, la morte provocata da infarto del miocardio è una delle cause principali di mortalità ed è stato dimostrato che la rapidità con la quale il paziente viene sottoposto a trattamento di defibrillazione rappresenta quasi sempre la discriminante tra la sopravvivenza o il decesso dello stesso. Recenti episodi di cronaca, che hanno interessato la nostra provincia, hanno evidenziato come sia necessario prevedere la presenza di questi dispositivi anche e soprattutto presso le strutture scolastiche, in cui si svolga attività motoria.
Inoltre, riteniamo che in un comune di oltre 21mila abitanti come Suzzara sia necessario disporre in più punti della città di dispositivi mobili per la defibrillazione. Per questo motivo abbiamo chiesto all’amministrazione comunale anche di valutare la possibilità di installazione di postazioni pubbliche d’emergenza con defibrillatore in punti strategici della città quali parchi, ipermercati, associazioni di volontariato o comunque nei luoghi decentrati rispetto alla struttura ospedaliera.

lunedì 16 novembre 2015

IL MOMENTO DEL SILENZIO E DELLA RIFLESSIONE

Pubblichiamo questa nota del gruppo consiliare del M5S di Suzzara:

Come gruppo consiliare del M5S di Suzzara esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza al popolo francese, condannando con fermezza i terribili attentati di Parigi.
In merito alla fiaccolata organizzata dall’amministrazione comunale, riteniamo doveroso che ogni cittadino sia libero, in base alla sua sensibilità, di partecipare o meno all’evento, perché è giusto e legittimo che ognuno di noi viva il dolore e la partecipazione emotiva a questa immane strage in modo soggettivo. Si tratta di una manifestazione che non deve avere alcuna connotazione politica, ma deve essere un momento di forte condivisione e fratellanza, priva di inutile retorica e ipocrisia. Ecco perché abbiamo chiesto al sindaco e alla maggioranza che quella di questa sera sia una fiaccolata silenziosa e che non vi siano parole, ma solo un doloroso e profondo silenzio come un forte segnale di unità e condivisione.
Siamo anche convinti che di fronte a quanto accaduto occorra avere il coraggio di mettere da parte ogni retorica ipocrita e iniziare, a tutti i livelli, a comprendere che sia giunto il momento di voltare pagina, dopo decenni di politiche economiche sbagliate, che hanno avuto come conseguenza il moltiplicarsi delle diseguaglianze e delle ingiustizie, e in cui le forze politiche, che governano le grandi potenze occidentali, hanno voluto combattere la guerra con la guerra.
   

venerdì 13 novembre 2015

DOMANI GAZEBO DEL M5S A SUZZARA

Domani mattina, sabato 14 novembre, dalle 10.30 alle 12.30 saremo in via XI Febbraio con il nostro gazebo informativo per incontrare i cittadini. Sarà l'occasione per raccogliere suggerimenti e proposte, ascoltare le critiche e le osservazioni sui problemi del nostro territorio. Inoltre, i portavoce informeranno i cittadini su quanto emerso dall'ultima seduta del consiglio comunale e sulle prossime attività del M5S di Suzzara. Vi aspettiamo, veniteci a trovare a pochi passi dalla torre civica.

QUESTION TIME DEL CITTADINO BOCCIATO: PER IL PD E' UNA COMPLICAZIONE!

Ieri sera la maggioranza ha bocciato la mozione del M5S di Suzzara, che chiedeva di introdurre il question time del cittadino nel regolamento di funzionamento del consiglio comunale. Il Pd lo ha definito uno strumento di cui non c'è bisogno e una complicazione dal punto di vista amministrativo.
La nostra mozione, come abbiamo scritto nei giorni scorsi, puntava a introdurre uno spazio dedicato ai cittadini in apertura di ogni consiglio comunale per poter rivolgere a sindaco e assessori quesiti e proposte su problematiche riguardanti il territorio comunale.
Questo strumento è stato recentemente introdotto in diversi Comuni italiani, da nord a sud, di qualunque colore politico, ma a Suzzara non è stato possibile introdurlo. Secondo la maggioranza, infatti, l'amministrazione già dialoga a sufficienza con la cittadinanza e questo strumento costituirebbe un'inutile complicazione. Il Pd rimane arroccato sul suo modello di democrazia rappresentativa e non cede di un centimetro al cambiamento verso un modello partecipativo.
L'apertura al dialogo e al confronto, anche ieri sbandierati dalla maggioranza, quando si tratta di introdurre strumenti semplici e veramente vicini alle esigenze dei cittadini, si scontra con la realtà di un modo di intendere la politica e la cosa pubblica diametralmente opposto a quello del MoVimento 5 Stelle.
La nostra battaglia per scardinare le logiche della vecchia politica non si ferma qui, ovviamente, ma ieri la democrazia partecipativa ha subito un altro duro colpo dal Pd. E questo è bene che i cittadini lo sappiano.

mercoledì 11 novembre 2015

VOGLIAMO CHE IL CITTADINO DIVENTI IL DICIASSETTESIMO CONSIGLIERE COMUNALE

Vogliamo che il cittadino diventi il diciassettesimo consigliere comunale. Tra stasera e domani sera presenteremo in consiglio comunale una mozione con cui abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di istituire il “question time” del cittadino, ossia uno spazio, in apertura di ogni consiglio comunale, in cui i cittadini possano intervenire direttamente per presentare al sindaco o all’assessore competente richieste su determinati argomenti o problematiche inerenti il territorio comunale.
Si tratta di una proposta che va nella direzione dell’attuazione del principio della democrazia partecipativa e che si propone di ridurre la notevole distanza esistente tra cittadini, politica e istituzioni, seguendo, fra l’altro, le linee riaffermate dal decreto legislativo 33 del 14 marzo 2013, che auspica l'ampliamento delle relazioni tra cittadino e amministrazione.
Il “question time” del cittadino sarà un momento di confronto diretto e pubblico tra amministrazione e cittadini; consentirà a chi amministra di conoscere le posizioni, le critiche, i suggerimenti, le istanze provenienti dalla cittadinanza.  Già molti Comuni italiani si sono dotati con successo di questo strumento, ottenendo risultati incoraggianti anche dal punto di vista dell'efficacia e dell'efficienza dell'azione amministrativa.
Vedremo se la maggioranza saprà accogliere questa nostra ennesima proposta nell’ottica della democrazia partecipativa, dimostrando finalmente nei fatti quell’apertura e quella disponibilità spesso sbandierate in questo primo anno di mandato.
Venite in sala consiliare. L'appuntamento è per stasera alle 20.30 e per domani alle 21.00. Potete anche seguire la diretta in streaming dal sito del Comune di Suzzara.

venerdì 6 novembre 2015

FINALMENTE TORNA IL CONSIGLIO COMUNALE!


Dopo quasi tre mesi e mezzo, mercoledì 11 e giovedì 12 novembre prossimi tornerà a riunirsi il consiglio comunale con un ricco ordine del giorno, composto da ben 24 punti. Aspettavamo da tempo la convocazione e abbiamo anche dovuto "battagliare" insieme agli altri gruppi di opposizione per inserire in questa seduta la trattazione degli atti, che si sono accumulati in questi mesi di silenzio, perché la maggioranza avrebbe preferito spostare la discussione sulle mozioni a fine novembre in una successiva seduta. Tuttora non capiamo, perché si sia aspettato così tanto tempo per convocare il consiglio comunale, visto che l'ultima seduta risale al 27 luglio scorso. Vorremmo che fossero calendarizzate più sedute, perché il consiglio comunale è il luogo istituzionale deputato al confronto e alla discussione, finalizzati alla possibile soluzione dei problemi della nostra città. Così come vorremmo vedere maggiore partecipazione da parte dei cittadini in sala consiliare, ricordando anche che è possibile seguire le dirette in streaming del consiglio comunale da questa pagina del sito del Comune di Suzzara  .
Nel corso del question time, che aprirà la seduta di mercoledì, saranno presentate cinque interpellanze. Nella prima chiederemo spiegazione di alcuni disagi rilevati presso il nuovo plesso scolastico di via Iotti, tuttora in attesa di avere un collegamento a Internet, senza il quale l'attività didattica con le nuove lavagne interattive multimediali viene fortemente penalizzata.
Nella seconda interpellanza, grazie alle segnalazioni dei cittadini, parleremo di alcuni problemi della frazione di Brusatasso: la mancanza dell'illuminazione in un tratto di via Neruda e i disagi di via Campogrande (allagamenti ed eccessiva velocità degli automezzi).
Poi ci occuperemo del degrado dell'area sportiva di via Aldo Moro ed, in particolare, delle condizioni del campo di pallacanestro.
Nella quarta interpellanza chiederemo di prevedere l'installazione della pubblica illuminazione in nel tratto di via Villa Inferiore nei pressi dell'abitato di Roncobonoldo, da tempo al buio, nonostante le ripetute richieste dei residenti.
Infine presenteremo un'interpellanza sulla Fondazione "Boni" per chiedere maggiori informazioni sulla situazione e le problematiche emerse nelle ultime settimane.
Nella seconda parte del consiglio, infine, sarà trattata la mozione con cui abbiamo chiesto l'istituzione del "question time" del cittadino, nel rispetto del principio della democrazia partecipativa.
Dopo tre mesi e mezzo di silenzio si torna in consiglio! Vi aspettiamo!