sabato 29 novembre 2014

LUNEDI' 1 DICEMBRE INCONTRO DEL M5S

Lunedì 1 dicembre, alle ore 20.45, presso la sala civica di Riva di Suzzara si terrà l’incontro ordinario del nostro gruppo del MoVimento 5 Stelle di Suzzara. Faremo il punto della situazione e discuteremo delle prossime iniziative in programma. Come sempre, l’assemblea è aperta ai simpatizzanti e a tutti i cittadini interessati a entrare a far parte del gruppo. Sabato 13 dicembre, invece, dalle 9.30 alle 12.30 saremo in piazza a Suzzara, in occasione del mercato settimanale, con il nostro gazebo informativo. Vi aspettiamo!

venerdì 28 novembre 2014

ASSESTAMENTO DI BILANCIO, LE RAGIONI DEL NOSTRO VOTO CONTRARIO

25novembreNel corso del consiglio comunale di martedì scorso abbiamo espresso voto contrario all'assestamento al bilancio di previsione 2014, approvato a maggioranza con i soli voti favorevoli del Pd. Ecco in sintesi alcune delle motivazioni alla base del nostro voto contrario.
Da questo assestamento si evince che per la manutenzione delle sedi scolastiche si spendono appena 20.000 euro, che sarebbero destinati ad arredi e a piccole opere di manutenzione dell'istituto comprensivo "Il Milione". Ancora nulla, invece, è stato fatto per la pavimentazione danneggiata di aule e spazi comuni, che risulta ancora pericolosamente sollevata. Quando si interverrà? Vogliamo delle date, delle scadenze precise, perché non si può più aspettare oltre. Con un avanzo di amministrazione 2013 di 1 milione e 98mila euro era lecito attendersi qualcosa di più, secondo noi.
Altri numeri. Fra le entrate correnti spicca il calo di 12.000 euro derivanti dai proventi del canone di occupazione di suolo pubblico, un sintomo chiaro di un comparto in crisi e di una città in cui la crisi economica si sta facendo sempre più sentire. I bar e gli esercizi commerciali stanno pagando un prezzo altissimo, la piazza è sempre più terra di nessuno, fatta eccezione per le manifestazioni che saltuariamente un gruppo "eroico" di volontari mette in piedi. Ma la piazza dovrebbe vivere tutto l'anno, non solo 20 giorni all’anno. Ecco perché abbiamo proposto di azzerare il canone di occupazione di suolo pubblico per quegli esercizi che volessero tornare ad animare la piazza con i tavolini almeno nella stagione primaverile ed estiva. Su questo punto non molliamo, è una possibile soluzione, un segnale di incoraggiamento che come amministrazione dovremmo dare al comparto.
Passando alle spese correnti, accogliamo con favore l’incremento di 50.000 euro sul Piano per il diritto allo studio, ma apprendiamo che, dopo la riclassificazione di Suzzara da zona sismica 4 (è la zona meno pericolosa, i terremoti sono rari) a zona sismica 3 (significa che possono verificarsi terremoti forti ma rari), le necessarie verifiche di vulnerabilità sismica sugli edifici comunali (scuole comprese) sono stati posticipati all'inizio del 2015. Su questo aspetto monitoreremo, affinché le verifiche vengano svolte al più presto.
Infine, abbiamo giudicato positivamente l'estinzione anticipata di alcuni mutui per circa 1 milione e mezzo di euro nel 2014, perché questo significa dare, come si dice in gergo, più elasticità al bilancio. Il fatto, però, è che questo dato, per noi, si scontra con il continuo aumento della pressione fiscale, mentre la scelta del rimborso anticipato permetterebbe in linea teorica una riduzione della stessa.

mercoledì 26 novembre 2014

MOZIONE NO SLOT APPROVATA: VITTORIA DEL M5S

No Slot Approvata_con logoLa mozione presentata dal MoVimento 5 Stelle di Suzzara contro il proliferare di slot e videopoker è stata approvata all’unanimità dal consiglio comunale di ieri sera. Con questo atto abbiamo chiesto un impegno forte all’amministrazione comunale per il 2015: attuare una maggiore imposizione fiscale nei confronti degli esercizi pubblici che hanno installato o intendono installare apparecchiature per il gioco d’azzardo o, in alternativa, applicare una tassazione agevolata per i locali virtuosi che scelgono di essere “no slot”.
Lo scopo di questa mozione è combattere il gioco d’azzardo e la presenza sul territorio comunale di slot machines e videopoker: non vogliamo limitare alcuna libertà personale o iniziativa d’impresa, ma proteggere le fasce più sensibili della cittadinanza, prevenendo il diffondersi dei fenomeni di ludopatia attraverso un insieme di azioni mirate, che vadano oltre la sensibilizzazione e gli interventi di carattere divulgativo già previsti dalla normativa regionale. Secondo gli ultimi dati, nella nostra provincia sarebbero almeno 50mila i giocatori incalliti e circa un migliaio quelli vittime della ludopatia. Sono cifre preoccupanti che esigono un segnale forte da parte delle istituzioni.
La maggioranza ha mostrato di condividere le finalità della mozione, anche se, nel corso della discussione, sia il sindaco che il vicesindaco hanno mostrato qualche titubanza sulla fattibilità delle misure proposte per ragioni di copertura economica.
Di fatto, simili provvedimenti sono stati presi già da altre amministrazioni in Italia (anche non molto lontano da noi), dimostrandone l’assoluta fattibilità. Come sempre, è una questione di volontà politica. E’ chiaro che a questo punto la palla passa ai tecnici, che dovranno elaborare la misura più adeguata per rispettare l’impegno preso con l’approvazione della mozione. Da parte nostra vigileremo, affinché alle parole della maggioranza facciano seguito azioni concrete!

lunedì 24 novembre 2014

MARTEDI' 25 NOVEMBRE CI VEDIAMO IN CONSIGLIO!

Consiglio generica-2Domani, martedì 25 novembre, alle ore 21, torna a riunirsi il consiglio comunale. Ecco l'ordine del giorno della seduta. Presenteremo la nostra mozione sulla ludopatia per chiedere all’amministrazione comunale una maggiore imposizione fiscale nei confronti degli esercizi pubblici che hanno installato o intendono installare apparecchiature per il gioco d’azzardo, o, in alternativa, una tassazione agevolata per i locali virtuosi che scelgono di essere “no slot”. Invitiamo tutti i cittadini a partecipare alla seduta o a seguire la diretta in streaming .

domenica 23 novembre 2014

SUZZARA, MOZIONE "NO SLOT" DEL M5S

slot_FotorIl MoVimento 5 Stelle di Suzzara dichiara guerra alle slot e ai videopoker, presentando una mozione per chiedere all’amministrazione comunale una maggiore imposizione fiscale nei confronti degli esercizi pubblici che hanno installato o intendono installare apparecchiature per il gioco d’azzardo, o, in alternativa, una tassazione agevolata per i locali virtuosi che scelgono di essere “no slot”. Sarà discussa nel consiglio comunale di martedì prossimo 25 novembre.
Le difficoltà economiche attuali, che stanno colpendo anche il nostro territorio, spingono un numero crescente di persone a cercare una disperata quanto inefficace soluzione ai propri problemi economici, giocando d’azzardo e peggiorando di fatto la loro situazione economica. Sono in aumento i giocatori affetti da ludopatia, spesso anziani, diversamente abili, minori e meno abbienti, anche a causa della pervasività delle slot machines nei centri urbani. Suzzara, purtroppo, non fa eccezione e, in sostanza, il gioco d'azzardo patologico si configura come una vera e propria “piaga sociale”, che colpisce specialmente i più deboli, creando diverse problematiche nelle famiglie e nella società.
Crediamo che una maggiore imposizione fiscale comunale per gli esercizi pubblici che hanno o che decidono di installare slot machines al proprio interno scoraggerebbe l’incremento di tali apparecchiature o, in alternativa, che si potrebbero premiare gli esercizi virtuosi, che preferiscono eticamente e moralmente la salute dei cittadini ad un facile guadagno.
Lo scopo della nostra mozione non è limitare alcuna libertà personale o iniziativa d’impresa, ma proteggere le fasce più sensibili della cittadinanza prevenendo il diffondersi dei fenomeni di ludopatia attraverso un insieme di azioni mirate.
Tale manovra darebbe un forte segnale alla cittadinanza intera, dimostrando di contrastare seriamente i fautori del gioco d’azzardo, ponendo attenzione ai soggetti deboli e a disturbo di comportamento, premiando gli esercizi pubblici virtuosi ed educando i cittadini tutti ad un atteggiamento etico e morale.
Chiediamo, infine, di prevedere di inserire in eventuali futuri bandi di assegnazione di esercizi pubblici comunali la proibizione ad installare macchine slot machine all’interno di tali spazi per scongiurare qualsiasi possibilità che questo avvenga proprio in spazi di proprietà comunale.

martedì 18 novembre 2014

A SUZZARA PARTECIPAZIONE...ZERO!

Consiglio generica-2La nostra mozione sulla democrazia partecipativa, presentata ieri sera in consiglio comunale, è stata bocciata dalla maggioranza. Avevate dei dubbi? Amici, la vecchia politica a Suzzara è ancora viva, altroché! E ieri sera ne ha dato ampia dimostrazione.
Avevamo chiesto di voltare davvero pagina sul tema della partecipazione, attivando entro sei mesi una piattaforma tecnologica per consentire ai cittadini di tornare ad occuparsi e ad interessarsi dell'amministrazione della propria città, ma la maggioranza, pur condividendo "a parole" lo spirito e le motivazioni alla base della mozione, si è dimostrata sorda, trincerandosi dietro un prevedibile discorso di tempi e costi eccessivi. A nulla è valso da parte nostra proporre di dilatare i tempi e spiegare che esistono già piattaforme totalmente gratuite a cui appoggiarsi per realizzare forme di democrazia partecipata. Anzi, qualcuno del Pd si è pure permesso di mettere in ridicolo o sminuire quei Comuni che in Italia hanno avviato esperienze in questa direzione. Per la maggioranza la nostra mozione era confusa e "calata dall'alto" (bella questa!), per noi era ed è semplicemente un primo passo concreto per recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nella politica e andare oltre l'ormai superata concezione unidirezionale della comunicazione.
Sono, in realtà, emerse molto chiaramente due visioni completamente diverse di amministrare: quella del Pd, basata sulla democrazia rappresentativa, e la nostra, fondata sulla democrazia partecipativa. Sarebbe stato più corretto ammettere questo ed evitare di leggere con enfasi i soliti discorsi preconfezionati riservati al M5S. Ormai ci siamo abituati e lentamente anche i cittadini lo capiranno. Alla fine la mozione è stata bocciata, nonostante il voto favorevole di M5S, Suzzara Civica e Forza Italia, ma il percorso che ci vedrà impegnati sul tema della partecipazione non si ferma certo qui.

lunedì 17 novembre 2014

PIENA DEL PO, RICHIESTA DEL M5S IN CONSIGLIO COMUNALE

PienaCome gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle, abbiamo chiesto al sindaco di riferire al consiglio comunale, nella seduta in programma questa sera, lo stato della piena del fiume Po, le misure adottate dal Comune di Suzzara e quelle che saranno prese nelle prossime ore, in base agli ultimi aggiornamenti pervenuti. Inoltre abbiamo chiesto che su questo punto, seppur fuori ordine del giorno, sia eventualmente aperta la discussione.

sabato 15 novembre 2014

MOZIONE SULLA DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA: IN CONSIGLIO LUNEDI' 17

bilancio-partecipatoLunedì 17 novembre, alle ore 21, presso la sala consiliare, torna a riunirsi il consiglio comunale. Ecco l'ordine del giorno della seduta.
Presenteremo una mozione con cui chiediamo all’amministrazione comunale di sviluppare iniziative di informazione e comunicazione rivolte ai cittadini riguardanti in generale la trasparenza di processi, atti e decisioni assunte dal Consiglio comunale, dalla Giunta, dal Sindaco e dagli organi amministrativi del Comune e campagne di sensibilizzazione che portino i cittadini ad interessarsi sempre di più alla partecipazione attiva.
Abbiamo chiesto di predisporre entro sei mesi una piattaforma partecipativa operante su Internet, per offrire ai cittadini servizi di informazione, monitoraggio e partecipazione attiva alla vita della propria città e tutte le informazioni sulle attività di sindaco, giunta e consiglieri comunali.
Invitiamo tutti i cittadini a partecipare alla seduta o a seguire la diretta in streaming.

domenica 9 novembre 2014

LUNEDI' 10 NOVEMBRE INCONTRO DEL M5S

Lunedì 10 novembre, alle ore 21.15, presso la sala civica di Riva di Suzzara si terrà l’incontro ordinario del nostro gruppo del MoVimento 5 Stelle di Suzzara. Faremo il punto della situazione e discuteremo delle prossime iniziative in programma. Come sempre, l’assemblea è aperta ai simpatizzanti e a tutti i cittadini interessati a entrare a far parte del gruppo.

giovedì 6 novembre 2014

IL CONSIGLIO COMUNALE IN SINTESI

Consiglio generica-2Ecco una breve sintesi delle decisioni più importanti assunte dal consiglio comunale di lunedì scorso.
La definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni è stata approvata con il voto favorevole di Pd e Suzzara Civica e l'astensione di M5S e Forza Italia. Come abbiamo spiegato l'altro giorno, la nostra astensione è motivata dal fatto che, pur essendo state accettate le nostre proposte finalizzate a rendere pubbliche e trasparenti le procedure delle nomine, l'emendamento con cui chiedevamo l'esclusione di politici ed ex candidati è stato bocciato con il solo nostro voto favorevole. Un dettaglio su cui molti cittadini dovrebbero riflettere, secondo noi.
Il consiglio ha approvato all'unanimità la cessazione dell'attività e la conseguente estinzione dell'istituzione "Città di Suzzara", dovuta a recenti innovazioni normative in tema di patto di stabilità, bilanci consolidati, contabilità pubblica che renderebbero la gestione di questo organismo eccessivamente onerosa.
Il punto riguardante l'approvazione, in variante al PGT, del primo stralcio del piano attuativo dell'ambito di trasformazione urbanistico a destinazione industriale denominato ATR03, situato in via Veneto a Suzzara è stato ritirato e, su richiesta dei gruppi di minoranza, rinviato alla prossima seduta a causa di un errore tecnico contenuto nella documentazione presentata.
Infine, sono state discusse le linee programmatiche per il mandato amministrativo 2014-2019 del Comune di Suzzara. Abbiamo chiesto che il punto venisse posto in votazione, portando l'esempio di numerosi altri comuni italiani che negli ultimi mesi avevano compiuto questa scelta democratica. Prima il Pd ha auspicato maggiore dialogo e apertura e, poi, nei fatti, ha dimostrato l'esatto contrario, perché l'amministrazione, bocciando la nostra proposta, ha ribadito di avere già preso la sua decisione, cioè non mettere in votazione le linee di mandato.
Vista l'ora tarda, i restanti punti all'ordine del giorno sono stati rinviati alla prossima seduta in programma venerdì 14 novembre.

mercoledì 5 novembre 2014

CDA BONI: CONTINUEREMO A VIGILARE

La nostra interpellanza in merito al rinnovo del consiglio di amministrazione della Fondazione "Boni Onlus" ha visto il sindaco trincerarsi dietro alle varie normative, ai dispositivi e alle leggi per ciò che riguarda la scelta delle nuove figure che comporranno il cda. Nel rispetto di queste norme il sindaco ha totale potere decisionale sulle nomine e non ha modo, da quello che ci è stato riposto, di poter rinunciare a questa prerogativa. Proseguendo con le risposte alle nostre interrogazioni, apprendiamo dal sindaco che vi sono indagini ancora in corso a carico della Fondazione “Boni” originate da una ispezione dei Carabinieri del nucleo Nas di Cremona del novembre 2013 e, per finire, ci viene assicurato che un revisore dei conti e soprattutto l’Asl si occupano di vagliare e vigilare sulla correttezza del bilancio e che quindi, vista anche una relazione in merito prodotta dall’attuale cda, è tutto regolare e non vi sono criticità nei conti della Fondazione, a parte il dover ricolmare la spesa sostenuta per la costruzione del secondo plesso (“Boni 2”) della R.S.A., cosa che avverrà con l’occupazione da parte di nuovi ospiti dei nuovi posti resi disponibili.
E’ consuetudine, alla fine della risposta ad una interpellanza, che il consigliere si dichiari soddisfatto o meno della risposta ricevuta, a noi interessa che, in futuro, siano soddisfatti i cittadini e gli utilizzatori di questa importante struttura. La cura delle problematiche della vecchiaia può essere un businness ma deve essere prima di tutto un servizio offerto ai cittadini nell’ottica di una gestione competente, professionale ed onesta di un disagio sociale sempre più sentito. Da parte nostra prendiamo atto delle risposte del sindaco e continueremo a vigilare sullo sviluppo degli eventi.

martedì 4 novembre 2014

NOMINE PIU' TRASPARENTI GRAZIE AL M5S, MA IL PD BOCCIA LO STOP AI POLITICI!

Consiglio genericaGrazie agli emendamenti proposti dal MoVimento 5 Stelle, la procedura di nomina dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende e istituzioni sarà aperta a tutta la cittadinanza e resa più trasparente: in occasione delle designazioni, tutti i cittadini potranno presentare il proprio curriculum professionale e questo sarà pubblicato on line sul sito del Comune per tutta la durata della selezione.
La nostra proposta del 28 giugno scorso con cui avevamo chiesto di dare pubblicità alla selezione dei profili richiesti e di richiedere la presentazione del curriculum professionale ai candidati è stata di fatto recepita nel testo della delibera, mentre il nostro emendamento riguardante la pubblicazione di tutti i curricula pervenuti è stato approvato ieri sera a maggioranza con l'astensione dei consiglieri del Pd Fanetti e Stringa e di Forza Italia.
Invece è stato bocciato l'emendamento riguardante lo stop ai politici, con cui avevamo chiesto di escludere i candidati che avessero presentato la loro candidatura alla carica di Sindaco o Consigliere Comunale alle ultime elezioni amministrative e che avessero ricoperto la carica di Sindaco, Consigliere Comunale o Assessore negli ultimi cinque anni ovvero che avessero ricoperto incarichi pubblici elettivi e di governo in altri enti negli ultimi quindici anni.
Per noi questo era e resta un punto irrinunciabile per scindere la partecipazione democratica dei cittadini dalle logiche della vecchia politica delle segreterie di partito. Alla faccia degli slogan e dei proclami della scorsa campagna elettorale, su questo punto il Pd ha dimostrato totale chiusura, così come Forza Italia e Suzzara Civica, che si sono astenuti. Abbiamo offerto alla maggioranza e ai gruppi di opposizione la possibilità di voltare davvero pagina, inaugurando una stagione nuova, un primo passo verso la democrazia partecipativa e un tassello importante per recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e nella politica.
Invece ieri sera abbiamo sentito la "solita minestra", purtroppo anche dai banchi dell'opposizione, e per questo motivo ci siamo astenuti durante la votazione finale sulla delibera relativa agli indirizzi per le nomine dei rappresentanti del Comune.

domenica 2 novembre 2014

LUNEDI' 3 NOVEMBRE CI VEDIAMO IN CONSIGLIO

Domani sera, lunedì 3 novembre, alle ore 20.30 presso la sala consiliare, torna a riunirsi il consiglio comunale. Invitiamo i cittadini a partecipare per conoscere da vicino il funzionamento della macchina comunale e informarsi direttamente sui provvedimenti che interessano la nostra città. E' inoltre possibile seguire la seduta anche in streaming dal sito del Comune. Ecco l'ordine del giorno della seduta.

sabato 1 novembre 2014

STOP AI POLITICI NELLE PARTECIPATE!

Stefano e Juri in consiglioStop ai politici nelle partecipate del Comune. E’ stato uno dei temi ricorrenti della nostra campagna elettorale e adesso come gruppo consiliare del M5S abbiamo presentato una serie di emendamenti riguardanti la definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti dell’amministrazione comunale presso enti, aziende ed istituzioni, che sarà in discussione nel consiglio del prossimo 3 novembre.
Abbiamo chiesto che i candidati che saranno scelti dal sindaco non abbiano presentato la loro candidatura alla carica di Sindaco o Consigliere Comunale alle ultime elezioni amministrative e che non abbiano ricoperto la carica di Sindaco, Consigliere Comunale o Assessore negli ultimi cinque anni ovvero che non abbiano ricoperto incarichi pubblici elettivi e di governo in altri enti negli ultimi quindici anni.
Per la maggioranza sarà un bel banco di prova: a parole in campagna elettorale hanno più volte parlato di rinnovamento e di essere svincolati dalle vecchie logiche di partito. Vedremo se anche nei fatti sapranno confermarlo, accogliendo la nostra proposta.
Nello scorso mese di giugno, dopo la presentazione di una serie di nostri emendamenti, il punto era stato ritirato dal sindaco. Adesso la delibera ritorna in consiglio comunale e una delle nostre proposte è stata recepita: avevamo chiesto maggiore trasparenza nella procedura di nomina attraverso una selezione pubblica e la delibera proposta stabilisce che sarà data pubblicità a questa procedura per informare la cittadinanza delle figure e dei requisiti richiesti. Chiederemo, però, che tutti i curricula che arriveranno siano resi pubblici e pubblicati sul sito del Comune, proprio per rendere completamente trasparente la procedura.
Sempre in tema di nomine, data la sua particolare forma giuridica e, soprattutto, data la particolare e delicata funzione che svolge in ambito sanitario, abbiamo presentato anche un’interpellanza per chiedere informazioni al sindaco sul prossimo rinnovo del consiglio di amministrazione della Fondazione “Boni”.