venerdì 28 luglio 2017

VIA NIEVO, AL VIA IL MONITORAGGIO DELLA QUALITA' DELL'ARIA

Finalmente, dopo due anni di pressioni e iniziative del M5S a livello locale e regionale, un primo importante risultato. Come abbiamo appreso ieri sera, in risposta a una nostra interpellanza, il 22 agosto dovrebbe iniziare il primo dei due periodi di monitoraggio della qualità dell'aria in via Nievo-via Villa Inferiore. La centralina mobile, che dovrebbe essere installata all'altezza del supermercato "U2", resterà in funzione per quattro settimane. Una seconda rilevazione avverrà tra novembre e dicembre.
Come MoVimento 5 Stelle esprimiamo soddisfazione per questo primo passo in avanti in una vicenda che ci vede impegnati ormai da oltre due anni, a fianco del comitato di cittadini sorto per chiedere una riduzione del traffico veicolare lungo via Nievo e via Villa Inferiore, percorsa ogni giorno in media da oltre 15mila autovetture. Solo grazie a un pressing costante, a supporto delle richieste della cittadinanza, svolto dal nostro gruppo consiliare e dal consigliere regionale Andrea Fiasconaro è stato possibile ottenere questa azione di monitoraggio dell'Arpa. A questo punto in attesa dei risultati della rilevazione, occorre non perdere di vista l'obiettivo finale della riduzione del traffico veicolare e di quello pesante, spingendo per l'avvio di una possibile sperimentazione della viabilità. La partita è appena iniziata!

giovedì 27 luglio 2017

STASERA IN CONSIGLIO TRE INTERPELLANZE E UNA MOZIONE DEL M5S

Stasera alle 21 torna a riunirsi il consiglio comunale. All'ordine del giorno vi sono tre interpellanze e una mozione del MoVimento 5 Stelle.
Nella prima interpellanza chiederemo informazioni sugli interventi previsti per l'area sportiva di via Aldo Moro. In particolare vorremmo sapere tempi, quantità e modalità di installazione nell’area sportiva di un numero sufficiente di cestini per la raccolta differenziata; inoltre chiederemo all'amministrazione di precisare se sia in programma un adeguamento/rifacimento dell’anello di atletica al fine di una messa a norma che lo renda idoneo ad ospitare competizioni agonistiche ufficiali.
Nella seconda interpellanza chiederemo di illustrare al consiglio comunale i costi sostenuti per l’acquisto di un inserto a pagamento sulla "Gazzetta di Mantova", precisando se siano previste altre uscite nel corso dell’anno e di spiegare le motivazioni che hanno spinto la maggioranza a non interpellare i gruppi di opposizione in merito a questa azione di comunicazione istituzionale, non prevedendo, fra l’altro, alcuni spazio ad essi dedicato.
Poi, con la terza interpellanza, torneremo ad occuparci di via Nievo - via Villa Inferiore per conoscere i periodi fissati per il monitoraggio della qualità dell'aria.
Infine, presenteremo una mozione per chiedere alla maggioranza di valutare la possibilità di estendere l’introduzione delle riduzioni e agevolazioni previste dalla normativa ISEE anche alle tariffe previste dalla Scuola di musica comunale, per offrire a tutti i cittadini, indipendentemente dalla loro condizione economica, la possibilità di accedere a questi servizi.


sabato 22 luglio 2017

SCUOLE E ADEGUAMENTO ANTISISMICO: ODG DEL M5S IN REGIONE

L'adeguamento degli edifici pubblici alle normative antisismiche è da sempre una delle nostre priorità, soprattutto dopo gli eventi sismici del 2012. In consiglio comunale, in questi anni, abbiamo più volte sollecitato la necessità di provvedere, innanzitutto, per la messa in sicurezza degli edifici scolastici.
In seguito a una nostra segnalazione, la prossima settimana il capogruppo pentastellato in consiglio regionale, Andrea Fiasconaro, presenterà un ordine del giorno per impegnare la giunta regionale a reperire le risorse finalizzate alla realizzazione del progetto di  adeguamento sismico dell’edificio scolastico che comprende i plessi "G. Pascoli"  e "C. Collodi” dell'istituto comprensivo "Il Milione".  "Nei giorni scorsi - ha spiegato Fiasconaro - abbiamo presentato questo progetto in commissione bilancio, dove purtroppo è stato bocciato. Lo ripresenteremo in aula la prossima settimana sotto forma di ordine del giorno per chiedere un impegno formale alle giunta regionale. Questo progetto preliminare, che è stato commissionato nel 2014 dal Comune di Suzzara, ma non è ancora finanziato, nonostante sia stato candidato a diversi bandi regionali, ha lo scopo di ridurre la vulnerabilità sismica di uno dei maggiori plessi scolastici comunali del territorio suzzarese. Il costo totale dell'opera è di circa 1 milione di euro. Si tratta di un intervento importante per la sicurezza dei nostri ragazzi, che frequentano la scuola e per tutti gli operatori scolastici”.

mercoledì 19 luglio 2017

UN PASSO ALLA VOLTA...

Un'altra serata di confronto e partecipazione con i cittadini di Suzzara. Grazie a tutte le persone che lunedì sera hanno scelto di incontrarci in sala civica per informarsi sulle nostre attività e portarci i loro preziosi contributi in termini di osservazioni, proposte e suggerimenti per il bene della comunità.
E' stata una serata particolarmente significativa, anche perché ci ha permesso di conoscere nuovi simpatizzanti interessati a entrare a far parte del nostro gruppo di attivisti e questo è motivo di orgoglio e soddisfazione per andare avanti con sempre maggiore convinzione ed energia.
Grazie anche al nostro capogruppo in Regione Lombardia, Andrea Fiasconaro, che ha partecipato all'incontro, aggiornandoci su progetti e iniziative portate avanti dal M5S. Solo facendo rete a tutti livelli riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi. Avanti così.

martedì 11 luglio 2017

LUNEDI' 17 LUGLIO INCONTRO CON I CITTADINI

Lunedì 17 luglio, alle ore 21, alla sala civica di via Montecchi, come consuetudine, il MoVimento 5 Stelle organizza un incontro con i cittadini di Suzzara per ascoltare problemi, proposte o suggerimenti, individuando possibili soluzioni.
Inoltre, si parlerà di diverse tematiche: l'attività del gruppo in consiglio comunale, le questioni sollevate recentemente relative alle aree sportive, le condizioni delle aree verdi, la viabilità e molto altro.
Interverranno i portavoce del MoVimento in consiglio comunale e il capogruppo del M5S in Regione Lombardia, Andrea Fiasconaro.
Sarà anche un'occasione per incontrare e conoscere persone che fossero interessate a partecipare alle attività del nostro gruppo. Vi aspettiamo!

giovedì 15 giugno 2017

AIUTI ALLE NUOVE IMPRESE E RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO: MOZIONE M5S APPROVATA

Importante risultato conseguito martedì sera in consiglio comunale con l'approvazione della nostra mozione finalizzata a coniugare promozione economica e recupero del patrimonio edilizio esistente.
Nel territorio comunale sono presenti numerosi edifici sfitti o inutilizzati, alcuni dei quali versano in uno stato di degrado e abbandono da anni e necessiterebbero di opere di riqualificazione. Riteniamo che lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, che comportino la riqualificazione di spazi esistenti e inutilizzati, potrebbe migliorare le condizioni e l’attrattività del territorio circostante e favorire la crescita di tutta l’economia di indotto collegata.
Partendo da questi presupposti, con questa mozione abbiamo chiesto di prevedere forme di locazione gratuita e agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi richieda di collocare in spazi di proprietà comunale, agibili ma inutilizzati, una nuova attività imprenditoriale o una attività in essere da meno di un anno e provveda nel contempo (ove necessario) ad opere di riqualificazione degli stessi e alla loro manutenzione e cura durante tale periodo di utilizzo; di prevedere forme di agevolazione fiscale per un massimo di tre anni per chi decida di intraprendere una nuova attività o lo abbia fatto da meno di un anno, occupando uno spazio di proprietà privata, agibile, situato nel territorio comunale e inutilizzato da almeno dodici mesi; di valutare la possibilità e la fattibilità di favorire le condizioni per la nascita in questi locali di spazi di “Coworking”, cioè di spazi condivisi da più professionisti indipendenti, seguendo le esperienze maturate in importanti realtà territoriali a noi vicine come Reggio Emilia e Mantova.
La mozione è stata approvata a maggioranza con un emendamento, presentato dal Pd, che alla possibilità di usufruire di agevolazioni fiscali ha aggiunto quella di concedere contributi ad hoc a queste attività. Forza Italia e Suzzara Civica hanno votato contro.

mercoledì 14 giugno 2017

SPANDIMENTO FANGHI, MOZIONE BOCCIATA

Ieri sera ancora una volta ci siamo scontrati con una decisione sorprendente della maggioranza, che ha bocciato la mozione del MoVimento 5 Stelle che proponeva di dotarsi di un regolamento per lo spandimento dei fanghi in agricoltura, un fenomeno in crescita in Lombardia.
I rischi derivanti dallo spandimento fanghi nei campi agricoli sono molteplici: producono molestie olfattive e contengono sostanze inquinanti e agenti patogeni derivanti dalle attività industriali e artigianali e dagli scarichi domestici, che non sarebbero individuati dalla legge nazionale vigente.
Se prendiamo ad esempio la realtà della provincia di Pavia, meta della maggior concentrazione nazionale di spandimento fanghi, vediamo che in quell’area si registrano i dati epidemiologici più preoccupanti rispetto al resto della regione Lombardia, con un’incidenza di tumori record nazionale. La correlazione con l’inquinamento di suoli e falde non può essere esclusa. L’aria a giorni alterni è pulita in Pianura Padana, le falde, una volta impattate da antibiotici, nitrati, solventi e pesticidi non si ripuliscono facilmente. Nei fanghi usati in agricoltura potrebbero esserci particelle, che non hanno mai fatto parte del ciclo della natura e che il terreno non recepisce: negli anni possono inquinare la falda acquifera ed i terreni finendo nell’acqua e nel cibo.
Con queste premesse e con un solido apparato normativo, che dimostra come i Comuni siano legittimati a stabilire le aree in cui tale attività è consentita e di converso le aree in cui invece è vietata, abbiamo proposto all'amministrazione comunale di dotarsi di un regolamento, come già fatto dal Comune di Rodigo nel 2012, proponendo anche un modello concreto, predisposto dal Consorzio Tutela Suoli Agricoli Lombardi.
Ma non c'è stato nulla da fare. Secondo la maggioranza Pd, non vi è la necessità di normare questa attività a livello comunale. Sulla stessa linea anche l'opposizione con Suzzara Civica che ha ribadito come si debba stare attenti a non ledere le attività produttive.
Per noi al primo posto vengono la salute dei cittadini e la tutela dell'ambiente. Questione di punti di vista, ovviamente. Giudicate voi.